www.zoetis.it  utilizza i cookie per migliorare  la vostra esperienza di navigazione.  Continuando a navigare sul nostro sito acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Per avere maggiori informazioni sui cookie e sul loro utilizzo vai alla sezione Cookie Policy.

Italia

Artrite

Osteoartrite

L'artrosi del cane è più frequentemente chiamata osteoartrite, una malattia dolorosa lentamente progressiva che comporta la distruzione della cartilagine articolare. L'osteoartrite è la causa principale della zoppia nel cane e colpisce 1 cane su 5. Sebbene la malattia non sia curabile, è possibile fare molto per controllare il dolore e migliorare la qualità della vita.

Mostra tutto
  • Il termine artrite significa "infiammazione dell'articolazione". Può avere diverse cause, ma è più frequentemente causata dall'osteoartrite. L'osteoartrite si sviluppa a causa di alterazioni congenite (ad es., displasia dell'anca) o acquisite (ad es., danno traumatico) dell'articolazione, che provocano la comparsa di forze anormali sulla cartilagine e danno inizio al circolo vizioso di distruzione dell'articolazione. Si verifica una distruzione progressiva della cartilagine e la produzione di osso in eccesso attorno all'articolazione. Questo fenomeno è doloroso e il cane tende a zoppicare e ad evitare l'attività fisica.

  • L'osteoartrite può interessare una o più articolazioni e può causare dolore, rigidità, tumefazione delle articolazioni, zoppia e ridotta mobilità; tutto questo comporta un peggioramento della qualità della vita e impedisce al cane di partecipare pienamente alle attività quotidiane, come camminare, correre e nuotare.

    Spesso i proprietari interpretano questi eventi come un normale rallentamento dell'attività del cane dovuto all'età.
    È importante osservare attentamente l'animale per notare la comparsa dei sintomi dell'artrite, che comprendono quelli riportati di seguito.

    1. Riduzione dell'attività fisica.
    2. Riluttanza a camminare, correre, salire le scale, saltare o giocare.
    3. Rigidità.
    4. Zoppia.
    5. Difficoltà a rialzarsi dalla posizione di riposo.
    6. Rallentamento dell'andatura.
    7. Dolore al tatto.
    8. Grida e lamenti di dolore.
    9. Aggressività o allontanamento.
    10. Altri cambiamenti della personalità.

  • Durante la visita, il veterinario è in grado di indicare se il cane è affetto da artrite. Il cane mostra dolore quando le articolazioni vengono manipolate; inoltre, l'ampiezza del movimento è ridotta ed è possibile percepire degli scricchiolii. La massa muscolare si riduce perché l'articolazione non viene usata normalmente. L'articolazione può risultare ingrossata a causa della formazione di nuovo osso intorno ad essa. Per confermare le alterazioni dell'articolazione è possibile eseguire delle radiografie; a volte è necessario prelevare del liquido articolare per escludere le altre cause di artrite.

  • Sebbene l'artrite del cane non sia curabile, è possibile comunque controllare il dolore e migliorare la qualità della vita dell'animale. Seguendo alcuni consigli, è possibile assicurare che sia il proprietario che l'animale possano trascorrere insieme tanti anni di vita felice e in salute.

    • Alleggerire il carico - Se necessario, la riduzione del peso dell'animale aiuta in modo significativo a diminuire il carico sulle articolazioni che sostengono il peso corporeo. Chiedere consiglio al veterinario su un programma di riduzione del peso per il proprio cane.
    • Rimettere in moto le zampe - Un esercizio fisico controllato può servire a rinforzare i muscoli e le articolazioni. Per stabilire una routine di esercizi corretta e a basso impatto fisico, chiedere consiglio al veterinario.
    • Richiedere un antidolorifico efficace e sicuro al proprio veterinario. Grazie ai progressi fatti dalla farmacologia moderna, non vi è alcuna ragione per cui l'attività quotidiana di un cane debba essere influenzata dal dolore e dal malessere.
    • Seguire correttamente il programma - L'artrite è una malattia cronica che richiede un trattamento continuo. Sebbene sia possibile notare un miglioramento con l'uso dei farmaci e delle altre terapie, è importante continuare a seguire le istruzioni del veterinario per riuscire a mantenere ottimale la qualità della vita del cane.